AREA PAZIENTI

L’unità di risonanza magnetica cardiaca ottiene una validazione internazionale

Nell’ambito delle attività scientifiche della nuova Unità Operativa di Risonanza Magnetica Cardiaca del Dipartimento Cardiologico e Cardiochirurgico A. De Gasperis, sabato e domenica 15-16 febbraio
2008 si sono tenute le procedure di validazione dell’Unità stessa a cura di una faculty internazionale.

Il Prof. Rahad Mohiaddin ed il Dott. He Taigang della CMR Unit del Brompton Royal Hospital di Londra, accompagnati dal monitor dell’azienda farmaceutica Novartis, sponsor dello studio, hanno effettuato le valutazioni tecniche del magnete e validato le capacità operative dei 4 operatori locali (Dott. Alberto Roghi, Dott.ssa Patrizia Pedrotti, Dott. Santo Dellegrottaglie, Dott. Stefano Pedretti) su volontari sani e pazienti talassemici.

Le misure ottenute su fantoccio, volontari sani e pazienti sono state confrontate con il core lab di Londra ed hanno dato esito positivo, consentendo alla nostra Unità di ottenere il certificato di validazione internazionale.

Scopo della validazione è stato quello di consentire alla Unità Operativa di partecipare ad uno studio multicentrico internazionale per la valutazione del sovraccarico di ferro miocardico nei pazienti talassemici.

Tale studio viene svolto in collaborazione con il Centro delle anemie congenite del Policlinico di Milano. L’interesse per tale studio è notevole per le implicazioni cliniche nel trattamento della
cardiopatia da sovraccarico di ferro, principale causa di morte di questi pazienti.

Autore: Sabrina Sperotto