AREA PAZIENTI

Attenzione alle “cure fai da te”

Gli anticoagulanti vengono assunti da molte persone per rendere il sangue più fl uido ed evitare la formazione di trombi, ma ci sono molte accortezze da osservare per evitare effetti indesiderati nell’assunzione di detti farmaci.
Il meccanismo antiaggregante si basa sulla inibizione della vitamina K, fondamentale nei processi di coagulazione del sangue, con conseguente riduzione della capacità delle piastrine di aggregarsi.
Per questo, chi segue un trattamento con farmaci anticoagulanti deve fare attenzione a:
- assumere il giusto dosaggio (quello prescritto dal medico)
- rispettare gli orari di assunzione
- alimentazione quotidiana (che deve escludere o limitare cibi che possono interferire con l’azione degli anticoagulanti, come fegato, latte, tuorlo d’uovo, carne, farina integrale e vegetali a foglia larga, soia, tè verde)
- eventuali altri farmaci o integratori naturali (ad esempio, alcuni antibiotici e statine possono interferire con questi farmaci)
Come ricordiamo sempre, è il medico di base che dovrà suggerire al paziente, valutato il caso clinico nell’insieme, come regolarsi per evitare rischi inutile e per ottenere il massimo del beneficio dalla cura.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri