AREA PAZIENTI

Fibrillazione Atriale

Una pillola da assumere quando il cuore “perde il ritmo”: è una nuova terapia a base di flecainide o di propafenone, molecole intercambiabili che sono già note a chi soffre di fibrillazione atriale.
Testata su oltre 200 pazienti, con l’esclusione di chi presentava sintomi gravi o controindicazioni al farmaco, la pillola si è dimostrata effi cace nel 94% dei casi, inducendo l’interruzione delle palpitazioni e, per conseguenza, riducendo il ricorso al Pronto Soccorso.
La sicurezza della terapia è ancora da valutare.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri