Cardiochirurgia Cardiochirurgia


  • Bypass aorto-coronarico

    Il By-Pass Aorto-Coronarico, spesso definito semplicemente By-Pass, uno degli interventi chirurgico più frequenti in cardiochirurgia. I cardiochirurghi effettuano questo intervento per ovviare a blocchi od ostruzioni delle arterie coronarie: le arterie coronarie sono i vasi sanguigni che riforniscono il cuore di ossigeno e sostanze nutritive.


  • Chirurgia coronarica a cuore battente

    In alcuni pazienti affetti da angina pectoris è possibile eseguire l’intervento di by-pass aorto-coronarico senza dover arrestare il cuore; questa metodica permette una degenza più breve per il paziente e diminuisce i rischi che sono legati all’utilizzazione della circolazione extra-corporea.


  • Chirurgia del ventricolo sinistro

    In casi selezionati i pazienti che, a seguito di un infarto esteso, sono portatori di importante dilatazione ventricolare sinistra, possono essere trattati con il duplice scopo di ridurre il volume ventricolare sinistro così da aumentarne l’efficacia, ed escludere segmenti passivi così da ridurre il rischio di trombosi intraventricolare.


  • Chirurgia della valvola tricuspide

    La valvola tricuspide controlla il flusso di sangue verso il ventricolo destro. Nella maggior parte dei casi può essere soggetta a insufficienza ed essere riparata. In alcuni casi si è costretti a sostituirla mediante una protesi.


  • Chirurgia delle aritmie cardiache

    Alcuni tipi di aritmie cardiache, quali fibrillazione atriale o flutter atriale, possono essere trattati, in determinati casi, per via chirurgica, soprattutto se associate a patologie cardiache strutturali quali valvulopatie.


  • Chirurgia dell’aorta

    L’aorta è l’arteria più importante dell’organismo ed ha origine direttamente dal ventricolo sinistro. Deve essere soggetta a trattamento chirurgico in caso di eccessiva dilatazione con rischio di rottura oppure, in regime di emergenza, in caso di rottura parziale o completa della parete del vaso con elevato rischio di vita per la persona. In casi selezionati può essere approcciata anche con metodiche ibride che permettano un ridotto impatto dell’intervento principale con un completamento per via endovascolare.


  • Chirurgia riparativa della valvola aortica

    In caso di insufficienza valvolare aortica, in casi selezionati, è possibile procedere alla riparazione della stessa conservando la valvola nativa. Questo è fattibile soprattutto quando l’insufficienza si associa od è causata da una dilatazione dell’aorta ascendente, in questi casi è possibile sostituire l’aorta ascendente e riparare la valvola aortica conservandola.


  • Chirurgia riparativa della valvola mitrale

    La chirurgia riparativa della valvola mitrale è una procedura chirurgica a cuore aperto effettuata dal cardiochirurgo per trattare la stenosi (restringimento) o l'insufficienza (perdita) della valvola.
    La valvola mitrale è la valvola che controlla il flusso di sangue verso il ventricolo sinistro. Il sangue ossigenato giunge dai polmoni attraverso le vene polmonari in atrio sinistro e quindi in ventricolo sinistro attraverso la valvola mitrale.

    La riparazione valvolare mitralica è uno degli interventi più complessi da eseguire, può essere effettuato anche con approccio minivasivo per via toracotomica destra, evitando l’accesso tradizionale con divisione dell’osso sternale.


  • Sistemi di assistenza ventricolare

    Si tratta di apparati meccanici impiantabili che sono in grado di sostituire parzialmente o completamente la funzione del ventricolo sinistro o di entrambi i ventricoli. E’ un trattamento che riconosce due possibili scopi principali: sostituire il trapianto cardiaco in pazienti non trapiantabili o migliorare le condizioni cliniche e le funzioni d’organo dei pazienti in attesa di trapianto.


  • Sostituzione valvolare aortica

    La sostituzione valvolare aortica è un intervento a cuore aperto eseguito dal cardiochirurgo per il trattamento della stenosi (restringimento) o dell’insufficienza (rigurgito) della valvola aortica. Consiste nell’asportazione della valvola malata e nell’ inserimento di una valvola artificiale (protesi). I casi selezionati, quando non sia possibile o sia troppo rischioso l’approccio tradizionale o mininvasivo, è possibile trattare la patologia aortica stenotica per via trans catetere.


  • Sostituzione valvolare mitralica

    La sostituzione mitralica è una procedura a cuore aperto eseguita dal cardiochirurgo per trattare la stenosi (restringimento) od il rigurgito (perdita) della valvola mitralica. La valvola mitralica è la via di accesso del sangue al ventricolo sinistro.
    La chirurgia si rende necessaria quando la valvola si apre o chiude incompletamente. Una valvola stretta (stenotica) non consente un facile ingresso del sangue nel cuore causandone un ristagno a monte ed un aumento di pressione nel circolo polmonare.


  • Trapianto cardiaco

    Il trapianto cardiaco è la sostituzione del cuore malfunzionante del paziente con un organo perfettamente funzionante prelevato da un donatore. E’ la terapia definitiva nei casi di insufficienza cardiaca avanzata che non possa più conoscere terapie mediche o chirurgiche alternative.


Attività Dipartimento Cardiotoracovascolare
A. De Gasperis - 2018

Contatti

Prenotazioni

Numero Verde di Prenotazione Regionale
  • 800.638.638
  • lun-sab: 8.00-20.00
Sportello Prenotazione di Niguarda
Area Sud, Blocco Sud
  • lun-ven: 8.00-19.30
    sab: 8.00-13.00
Area Privata
  • 02 6444.2409
  • lun-ven: 8.30-19.30
    sab: 8.30-13.00
Orario Visita Parenti
  • Potrà ricevere le visite di parenti e amici:
    tutti i giorni: 12.00-14.00/17.00-19.00.

    Per i pazienti di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65 anni può rimanere in reparto un familiare senza limite di orario.