Corso di Cardiochirurgia: casi difficili, tecniche nuove

Milano, 23 Novembre 2009

L’attività clinica e la letteratura scientifica ogni giorno offrono occasione di riflessione e di revisione della metodologia diagnostica e terapeutica. La comprensione della fisiopatologia delle malattie cardiache trova fondamento razionale anche nelle precedenti esperienze chirurgiche. Il cardiochirurgo rivisita la sua personale casistica al vaglio dei risultati mostrati da altri colleghi, rielaborando nuove strategie, ovvero adattando i vari punti di vista in modifiche concettuali della tecnica chirurgica. Sempre più sofisticati dispositivi di assistenza al circolo, e perfezionamento dei materiali utilizzati, rendono il lavoro in camera operatoria intellettualmente affascinante, ma, al tempo stesso, spingono verso nuove frontiere di cura.
Scopo di questo corso è riprendere in considerazione casi complessi di patologie cardiache, situazioni difficili terapeutiche, mostrando l’evoluzione della conoscenza morfo-funzionale ed eziologica, della pertinenza metodologica, dell’inferenza chirurgica.

Il Corso si sviluppa in dieci lezioni monotematiche, della durata di 2 ore, cadenza mensile, nell’anno 2009; inizialmente gli incontri sono tenuti in Aula Bolchi, Dipartimento De Gasperis.


SESTO INCONTRO

Aula Bolchi
(terzo piano)
Dipartimento De Gasperis
23 novembre 2009, ore 14.30

“Antiplatelet Therapy For Patients
Undergoing Urgent Surgery
Early After Coronary Stent Implantation)”

(Terapia Anti-Aggregante Per Pazienti Sottoposti
Ad Intervento Urgente di Bypass Dopo Impianto Stent Coronarico)

Relatore: Dott. Stefano Savonitto

Ogni incontro: 2 crediti ECM





18/11/2009