2020: desideri e buoni propositi

2020: desideri e buoni propositi

 

Che cosa farai per l’anno nuovo?

 

Qualcuno ha l’abitudine, allo scoccare dalla mezzanotte, di esprimere uno o più desideri, pensando intensamente a ciò che, più di ogni altra cosa, vorrebbe si avverasse.

 

Altri, invece, tra gli ultimi giorni dell’anno vecchio e i primi dell’anno nuovo dedicano un po’ di tempo a riflettere sui ‘buoni propositi’ per i 365 giorni che verranno: ciò che hanno intenzione di impegnarsi a fare. E tu?

 

A pensarci bene, nulla vieta di fare entrambe le cose, anzi! Prova a pensare se i tuoi desideri e i tuoi buoni propositi andassero nella stessa direzione. Per il primi aumenterebbero le possibilità di avverarsi, e tu avresti una spinta in più per tener fede ai secondi.

 

Facciamo un esempio. Ipotizziamo che il tuo desiderio sia “stare bene”, godere di buona salute. Qual è la lista dei buoni propositi che può favorirne la realizzazione? Certo, “stare bene” è un concetto che cambia da persona a persona secondo l’età, le condizioni di salute di partenza e tanti altri fattori. Ma ci sono accorgimenti che quasi chiunque può adottare, cioè mettere nella sua lista. Sono comportamenti che certamente “fanno bene al cuore” e che, nello stesso tempo, contribuiscono in modo più generale a migliorare la qualità della vita.

 

Cura l’alimentazione

Ridurre il proprio peso è fondamentale per ridurre il rischio cardiovascolare, e un’alimentazione corretta aiuta ad abbassare la pressione. Per alcune cose, puoi intervenire direttamente tu. Il sale, ad esempio, fa salire la pressione: meno ne usi meglio è. Ma in generale è opportuno rivolgersi a un esperto: evita diete ‘di moda’ e regimi fai da te, e chiedi al tuo medico di medicina generale di indirizzarti a un bravo specialista o a un buon Centro di dietologia a cui chiedere indicazioni personalizzate. Inoltre, avere qualcuno con cui confrontarsi periodicamente ti aiuterà a non mollare. Un suggerimento in più? Anticipa questo buon proposito a dicembre: senza privarti del piacere della convivialità delle feste, a tavola non esagerare!

 

Muoviti

Fai attività fisica: serve al tuo cuore a funzionare meglio e a lavorare meglio insieme ai polmoni. Non hai bisogno di diventare un maratoneta, e neanche di fare 50 vasche al giorno. Specie se non sei un habitué dello sport, scegli un’attività fisica che richiede uno sforzo moderato e senza scatti (camminare, nuotare, andare in bici…), falla per almeno 30-45 minuti almeno 3 volte a settimana e… sii costante: “non ho abbastanza tempo” “fa troppo freddo/caldo”, “piove” e “oggi proprio non mi va, lo faccio domani” sono scuse a cui, se ci pensi bene, non credi nemmeno tu!

 

Non fumare

Smettere di fumare è uno dei buoni propositi che tanti fanno per il nuovo anno. E fanno benissimo: il fumo mette a rischio il cuore, anche se ‘si fuma poco’, e causa tantissimi altri danni all’organismo. Quindi, se non hai mai fumato evita di cominciare proprio adesso. Sei un fumatore, smetti anche tu. Temi di non riuscirci? In tanti ce l’hanno già fatta e ne hanno percepito i benefici: armati di buona volontà e, se non basta, fatti aiutare da un Centro di aiuto alla sospensione del fumo. Il tuo medico di medicina generale ti aiuterà a scegliere quello giusto per te.

 

Guardati dai nemici

Di chi stiamo parlando? Della pressione troppo alta e del colesterolo ‘cattivo’, quello che i medici chiamano LDL. La pressione ‘minima’ dovrebbe essere sotto gli 85 mmHg e la ‘massima’ sotto i 135 mmHg. Fattela misurare dal tuo medico di medicina generale: se anche uno solo dei due valori supera la soglia, ti dirà cosa fare; se sei ‘sotto’, ti dirà dopo quanto ripetere la misurazione. Quanto al colesterolo, anche lui deve restare sotto una certa soglia, che varia da persona a persona: chiedi al tuo medico quando è opportuno per te fare gli esami per misurarlo; quando sarà il momento, ti dirà se i tuoi valori vanno bene o cosa dovrai fare per riportarli al livello giusto.

 

Il nostro augurio

Il nostro augurio per il 2020?

Va anche lui nella stessa direzione dei tuoi desideri e dei tuoi buoni propositi: “stai bene”.

Anzi, “state bene”: tu e il tuo cuore!

 

 

Fondazione A. De Gasperis

19/12/2019