Chi va piano va sano e va lontano

Milano, 17 Giugno 2014

L’alta velocità fa male al cuore. La necessità del controllo della frequenza cardiaca nei pazienti con insufficienza cardiaca mette a confronto vecchi e nuovi farmaci.
L’incontro si prefigge di migliorare ed estendere il corretto utilizzo di farmaci raccomandati nella cura dei pazienti con insufficienza cardiaca.

 

PROGRAMMA

 

14.15-14.30 

Registrazione partecipanti

Moderatori: M.Lunati


14.30-14.45 

Introduzione

M.Lunati

 

14.45-15.30

Frequenza cardiaca: marcatore prognostico e/o target terapeutico nell’insufficienza cardiaca
C.Lombardo


15.30-16.15

Beta-bloccanti e ivabradina: competizione o sinergia?
F.Morandi


16.15-17.30

La digitale; il moderno che invecchia o il vecchio che torna di moda?
A.Gavazzi


17.30-18.30
Discussant e take home message
F.Oliva


RELATORI E MODERATORI

ANTONELLO GAVAZZI

Direttore Cardiologia
Ospedali Riuniti, Bergamo

 

CARLO LOMBARDO

Cardiologo - Cardiologia
Spedali Civili, Brescia


MAURIZIO LUNATI
Direttore Cardiologia 3 - Elettrofisiologia
A.O. Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Milano


FABRIZIO MORANDI
Cardiologo - Cardiologia
Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi, Varese


FABRIZIO OLIVA
Referente Unità Coronarica
A.O. Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Milano

 



13/06/2014