L’anno che verrà

Cara Amica, caro Amico,

 

stiamo per lasciarci alle spalle un anno difficile, un anno in cui sono cambiate molte cose.

 

Sono cambiate la nostra quotidianità e i contesti in cui si esprime. È cambiato il nostro modo di vivere, di pensare, di agire, di stare da soli o insieme. Sono cambiati i nostri modi di essere: donne e uomini, bambini, giovani, adulti e anziani, genitori e figli, studenti, lavoratori, cittadini…

 

In un’analisi che non può essere fatta solo di numeri, le vite perse e le sofferenze subite, sul piano della salute ma anche su quello economico, sociale, affettivo, rendono pesantissimo un piatto della bilancia. Ma l’altro è tutt’altro che vuoto: ci sono gli sforzi di tutte le persone che si sono adoperate per gli altri, ci sono infiniti gesti di piccola e grande solidarietà, c’è la capacità ritrovata di adattarci alle situazioni e trovare modi nuovi per affrontare i problemi, ci sono gli scatti in avanti della ricerca in campo medico-scientifico. Ci sono tutte le lezioni che abbiamo imparato proprio nei momenti più bui.

 

Il nostro auspicio per l’anno che verrà – che rivolgiamo anzitutto ai pazienti cardiopatici e alle loro famiglie, e ai medici e allo staff che non hanno mai smesso di far funzionare il Dipartimento Cardiotoracovascolare lottando tanto contro il Covid-19 quanto per la salute e la cura del cuore – è che tutti, a partire da noi, dedichiamo un pensiero, un momento, un gesto a questo secondo piatto della bilancia.

 

Un gesto di responsabilità, da offrire al ricordo di chi non ce l’ha fatta, agli sforzi di chi è al servizio della salute del cuore, all’impegno di chi fa ricerca per sviluppare nuove conoscenze e strumenti per cure migliori.

 

Benito Benedini - Presidente Fondazione A. De GasperisTi auguro di passare buone feste. E auguro un anno nuovo sereno a te, ai tuoi cari e al tuo cuore.

 

Benito Benedini

Presidente

Fondazione A. De Gasperis

 

 

 

 

 

Fai pesare il tuo gesto, sostieni la Fondazione A. De Gasperis.

 



14/12/2020