Combattere lo stress per ridurre il rischio cardiovascolare

Lo stress è uno dei principali nemici del cuore. Conosciamo lo stress e impariamo a contrastarlo.

 

Stress e cuore 

Che cos’è lo stress

Lo stress è una normale reazione fisiologica e psicologica alla pressione o all'aggressione da parte dell'ambiente circostante.

 

In termini medici è “la risposta funzionale con cui l’organismo reagisce a uno stimolo più o meno violento (stressor) di qualsiasi natura (microbica, tossica, traumatica, termica, emozionale ecc.). Negli organismi degli animali superiori [come appunto l’uomo, ndr] si configura in una serie di fenomeni neuro-ormonali fra i quali predomina l’intensa attività secretoria della corteccia surrenale” (*).

 

Nell’uso comune, parliamo di stress riferendoci tanto alla “tensione nervosa, logorio, affaticamento psicofisico” quanto al “fatto, la situazione e simili che ne costituiscono la causa”*.

 

Perché lo stress fa male al cuore

Comunque vogliamo definirlo, lo stress è uno dei principali nemici del cuore. E, purtroppo, nessuno può pretendere di riuscire a sfuggire alle cause che lo determinano. Certo, di fronte allo stress non tutti abbiamo lo stesso tipo di reazione, ma in alcune persone più vulnerabili lo stress porta all'ansia cronica e può causare l’insorgere o l’aggravarsi di diverse malattie. Depressione, burn-out e alcolismo sono forse le prime a venirci in mente, ma è ormai scientificamente dimostrato che lo stress è anche causa di malattie cardiovascolari. In particolare, è lo stress cronico ad avere un impatto significativo sulla salute dell’apparato cardiovascolare, agendo soprattutto sull’ipertensione.

 

Fortunatamente, però, se non si possono evitare le fonti di stress, esistono modi per contrastare questo fenomeno, buone abitudini da adottare per non lasciarsi sopraffare.

 

Le buone abitudini da adottare contro lo stress

Che cosa possiamo fare nella vita quotidiana per non permettere allo stress di rovinarci la salute, e la salute del cuore in particolare? Fare esercizio fisico e seguire una dieta equilibrata, condurre una vita sociale ricca e armoniosa e coltivare attività e passioni che ci danno piacere… sono tanti i piccoli gesti che aiutano a proteggere dallo stress noi e il nostro cuore.

 

Ecco come rafforzare le nostre difese antistress. Ogni giorno:

  • concediamoci almeno un divertimento, un’attività che ci fa piacere;
  • facciamo almeno 30 minuti di attività fisica;
  • regaliamoci qualche momento di relax: tecniche di rilassamento, meditazione, lettura, musica, cinema…

E poi, in generale:

  • seguiamo una dieta equilibrata e riduciamo zuccheri, sale e grassi;
  • abbassiamo le quantità di alcolici e caffè che ingeriamo;
  • non fumiamo, e non illudiamoci che il fumo rilassi; semmai, aumenta il nostro rischio di infarto;
  • non tratteniamoci dall’esprimere ciò che di positivo e negativo proviamo, non reprimiamo emozioni e sentimenti;
  • ascoltiamo le persone con cui passiamo il nostro tempo e parliamo con loro;
  • prendiamoci cura del nostro sonno, in termini di durata, ma anche di qualità;
  • dedichiamoci all’apprendimento delle tecniche che aiutano a gestire lo stress, come il controllo della respirazione, gli esercizi di rilassamento muscolare o la meditazione;
  • se ne avvertiamo il bisogno, non esitiamo a consultare uno specialista che ci supporti nella relazione con noi stessi e con le altre persone.

 

Il nostro cuore ce ne sarà grato.

 

 

(*) Treccani



05/08/2022

Cookie