Alimentazione: La patente anche a tavola!

Se per sedersi a tavola servisse una “patente a punti” quante ne perderemmo?
Partendo da 20 PUNTI a disposizione, provate a rispondere alle seguenti domande.
Ci sono infrazioni da 3/4/6 punti: fino a 10 punti possiamo ancora cavarcela con qualche ripasso per imparare ad evitare disordini alimentari, ma se scendiamo a ZERO siamo proprio dei “pirati della tavola!”

- 3 PUNTI:
• Dopo cena non rinunci mai a un superalcolico con la scusa di digerire
• Bevi spesso cola, aranciata e bibite similari
• Non controlli mai il tuo peso

- 4 PUNTI:
• bevi poca acqua
• mangi porzioni abbondanti
• mangi poco pesce
• usi molto sale e tendi ad aggiungerlo senza assaggiare
• non leggi quasi mai le etichette quando fai la spesa

- 6 PUNTI:
• non mangi quasi mai cereali, pane, pasta, riso
• per cucinare e condire abbondi di olio, panna e burro
• mangi pochissima frutta e verdura
• tendi a mangiare sempre le stesse cose
• se decidi di metterti a dieta, salti i pasti per dimagrire velocemente

Non dimentichiamo che, in caso di sovrappeso, le diete drastiche o squilibrate “fai da te” non servono a niente e sono dannose per la salute. E’ sempre meglio rivolgersi al medico e intraprendere, con pazienza, un regime alimentare “su misura” per noi, che ci insegni a mangiare meglio per stare bene.

Autore: Corriere Salute

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE