I nemici del cuore: Controllare la pressione

Spesso non c’è una causa precisa per cui la pressione sale ad una certa età, ma è essenziale tenerla sotto controllo, perché la pressione alta fa aumentare il rischio di disturbi cardiovascolari.
Basta seguire alcune semplici regole di vita per prevenire questo pericoloso disturbo, anche perché quando si inizia ad assumere farmaci per controllare la pressione, bisogna continuare a farlo per tutta la vita.
La pressione arteriosa è la pressione che il sangue esercita sulle pareti delle arterie quando i vasi sanguigni perdono elasticità, oppure quando il cuore pompa troppo in fretta o i reni filtrano con fatica o tutte queste cause insieme.
Il cuore, di conseguenza, deve pompare con più forza per far circolare il sangue e a causa di questo sforzo tende ad ingrossarsi. Diviene più alto il rischio di infarto, ictus e emorragie cerebrali.
Possono sorgere problemi legati alle arterie delle gambe, ai reni, agli occhi (retina): insomma l’ipertensione non è un problema trascurabile!
In circa il 95% dei casi la pressione alta è “essenziale”, cioè non è individuabile una causa precisa.
Cattive abitudini di vita, (poco moto, alimentazione scorretta, soprappeso) possono favorire l’insorgere dell’ipertensione, soprattutto in chi è predisposto (familiarità).
Solo in circa il 5% dei casi si parla di ipertensione “secondaria” , cioè dovuta a malattie (come i disturbi renali) o farmaci (pillola anticoncezionale, terapia ormonale sostitutiva, cortisone…)
Anche alcune piante medicinali possono far innalzare la pressione, come il ginseng e la valeriana.
Ecco come prevenire l’ipertensione.
Non si tratta di consigli di buon senso, ma di comportamenti che hanno realmente dimostrato, grazie a studi clinici, il loro effetto benefico sull’ipertensione e sul rischio cardiovascolare correlato.
✔ Praticare attività fisica regolare: nuoto, passeggiate, camminate veloci almeno per 30 minuti consecutivi.
✔ Seguire una dieta povera di grassi saturi di origine animale: poca carne rossa, salumi, fritti, burro e formaggi. Aumentare il consumo di frutta e verdura.
✔ Ridurre il contenuto di sale negli alimenti, evitare alimenti troppo salati e non utilizzarlo nella cottura dei cibi. Questo accorgimento si è rivelato vincente negli ultra 45 enni.
✔ Mantenere un apporto equilibrato di calcio, magnesio e potassio. Un’alimentazione variata e ricca di vegetali è la chiave del successo.
✔ Smettere di fumare.
✔ Ridurre il consumo di alcolici
✔ Perdere il peso in eccesso. Anche una riduzione di peso modesta può rivelarsi utile, soprattutto nelle persone obese.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE