Attività fisica, non solo: Terza età in movimento

Ancora una raccomandazione dagli USA per tutti gli irriducibili pigroni: l’attività fisica fa vivere più a lungo! Lo conferma uno studio promosso dal National Institute on Aging di Bethesda che ha esaminato un campione di 302 anziani in buona salute: 150 uomini e 152 donne tra i 70 e gli 82 anni. I partecipanti sono stati seguiti per 6 anni circa, con lo scopo di raccogliere dati e informazioni sugli effetti derivanti dalle loro abitudini quotidiane.
In particolare, i ricercatori volevano stabilire il rapporto tra le calorie utilizzate ogni giorno e il variare delle aspettative di vita. Inoltre, era importante verificare se anche lo svolgimento delle normali attività quotidiane potesse contribuire ad allungare la vita. Nel corso dello Studio sono deceduti solo 32 uomini e 23 donne. La ricerca ha evidenziato, senza ombra di dubbio, che più alto è il dispendio energetico, maggiori sono le speranze di vivere a lungo per gli anziani in buona salute.
Tra le attività studiate per misurare il consumo energetico quotidiano, sono state incluse anche alcune attività domestiche come la pulizia della casa, sbrigare commissioni, badare ai nipoti, il giardinaggio, le passeggiate e il volontariato.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE