Alimentazione: Vitamine e sali minerali, le grandi protagoniste

Frutta e verdura possono essere considerate le nostre “medicine naturali” proprio perché possiedono notevoli proprietà medicinali. In effetti molti medicinali di uso comune derivano dalle piante, quindi non far mancare in tavola ogni giorno questi alimenti è la miglior cura di salute e bellezza. Ricordiamo che per sfruttarne a pieno le proprietà è meglio consumarli crudi.
Di seguito vi illustriamo quali sono le preziose virtù dei più noti “amici” vegetali.
La carota, particolarmente ricca di vitamine e sali minerali come il potassio (300 mg per 100 g), è un efficace regolatore e antiputrido intestinale, quindi è consigliata in caso di colite, enterite o stipsi, inoltre è un coadiuvante nella cura delle ulcere gastriche e duodenali e può contribuire alla cura di alcune forme di anemia.
Gli spinaci, possono essere consumati anche crudi nelle insalate, contengono 660 mg di potassio, 62 mg di sodio e 4 mg di ferro, sono indicati nelle convalescenze e in caso di anemia.
Il cavolo favorisce la guarigione delle ulcere gastriche e intestinali e delle bronchiti croniche.
I crauti crudi sono degli ottimi disinfettanti intestinali.
Oltre al cuore, anche le foglie del carciofo sono ottime per depurare il fegato e la cistifellea.
I rapanelli contengono forti dosi di vitamina C, stimolano il fegato e la cistifellea, sono diuretici e curano le bronchiti croniche.
Il finocchio aiuta la digestione ed è diuretico e rinfrescante.
La lattuga è molto ricca di vitamine e sali minerali, inoltre ha un notevole effetto sedativo ed antispasmodico, è consigliabile in caso di insonnia.
Sulla patata vale la pena di spendere una parola in più, visto che spesso è trascurata dalla letteratura. Innanzitutto è ricca di glicidi sotto forma di amido (20%), 79% d’acqua e lo 0,4% di cellulosa non contiene grassi ed è povera di proteine che però hanno un valore biologico superiore a quello dei cereali e dei legumi. La patata fornisce così 80 calorie per 100 grammi e ha un prezzo molto conveniente. Contiene notevoli quantità di vitamina C e del gruppo B, che però vanno perdute se la patata non è bollita con la buccia integra o viene conservata a lungo. Molti i sali minerali, fra i quali il potassio, calcio, fosforo e ferro. La patata è adatta per costituire, come contorno della carne, un alimento energetico permesso anche ai diabetici e agli obesi; esercita un’azione antiulcera e favorisce le funzioni intestinali.
L’asparago è ricco di fosforo (80 mg).
Il cavolo abbonda di zolfo (da 100 a 200 mg).
La verdura rossa contiene molta vitamina A.
Il crescione e il prezzemolo contengono moltissima vitamina C, tanto che possono essere indifferentemente consumati cotti o crudi, poiché la cottura non ne modifica il contenuto.
Il peperone è ricco di vitamina C.
Il pomodoro è molto ricco di vitamine e sali minerali e aiuta la digestione.
Il porro è lassativo e diuretico, aiuta ad eliminare l’acido urico, è consigliato in caso di gotta e calcolosi urinaria.
La rapa è diuretica e balsamica, indicata nelle affezioni polmonari croniche e nel raffreddore.
Il cetriolo è disintossicante, depurativo e diuretico; sembra che possa far sciogliere i calcoli urinari.
Il sedano e il sedano rapa sono ricchi di sali minerali, tonici e diuretici.
Il prezzemolo è diuretico e depurativo ed è utile in caso di astenia e risolve i disturbi del ciclo mestruale.
La zucca, ricca di vitamina A, è diuretica e lassativa.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE