Alimentazione: In linea col latte

L’Istituto di Scienze dell’Alimentazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Avellino ha condotto uno studio molto interessante su un campione di 1000 bambini selezionati tra le scuole elementari campane.
I ricercatori italiani hanno reso noto che i bambini che consumano
poco latte presentano un indice di massa corporea più alto (rilevatore di soprappeso) rispetto agli abituali consumatori
in erba.
Pertanto, il peso “cala” se si beve latte almeno una volta al giorno e scende ulteriormente se viene consumato più volte nell’arco della giornata.
Era già noto che il calcio contenuto nel latte e derivati contribuisce a bruciare i grassi nelle cellule e a rallentarne la formazione, ma alla luce di questa ricerca sembra che svolga anche un ruolo importante nel tenere sotto controllo il peso corporeo.
Un messaggio positivo per gli estimatori di questo alimento che non devono necessariamente privarsene nel seguire una dieta, purché si orientino su latte scremato o yogurt magro che contengono la stessa quantità di calcio di quelli interi.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE