Attività fisica, non solo: Donne, Sport, Salute e Benessere

Le donne italiane, nella sorprendente misura del 90%, si impegnano a migliorare il proprio benessere fi sico, affi dandosi (40%) a moto e attività sportiva e, in pari misura, a una corretta alimentazione. In crescita rispetto al passato, ma non ancora ai livelli auspicati dai medici, anche l’attenzione alla prevenzione, con il ricorso a visite di controllo per ipertensione, colesterolo e diabete, pap test (54% delle donne ne hanno effettuato almeno uno negli ultimi 2-3 anni) e visite per la prevenzione dei tumori al seno (49%).
Questi i dati emersi grazie alla ricerca su “Donne, Sport, Salute e Benessere” condotta dalla Doxa, a livello nazionale, su un campione di circa 25 milioni di donne dai 15 anni in su. L’obiettivo era verificare il vissuto, gli atteggiamenti e i comportamenti del pubblico femminile rispetto a tematiche quali: stato di salute e forma fisica, attività praticate, prevenzione.
Il dato che sembra accomunare donne di ogni età e ceto sociale, è che attività fisica, pratica sportiva e prevenzione sono considerati in misura crescente alleati strategici per la salute, molto più che il ricorso alla medicina in generale.
Se il giudizio che le donne esprimono sul proprio stato di salute non è eccellente (meno di una donna su quattro la considera tale) e risulta ancora più impietoso se riferito alla forma fi sica (solo una donna su dieci ne è soddisfatta), il 90% del campione si dichiara impegnato a migliorare la propria condizione puntando su attività fi sica e alimentazione corretta (40%) e sulla osservanza di una dieta (20%).
Le più contente della propria forma fi sica sono le donne del Centro Italia, mentre le lombarde risultano tra le più insoddisfatte. Le più pigre sono le donne fra i 35 e i 54 anni e quasi la metà dichiara di non fare nulla per la propria forma fisica e di avere una forma fi sica scadente.
Alle donne manca il tempo libero Il miglior stato di salute è appannaggio delle donne del Centro Italia. Anche su questo tema la ricerca evidenzia però la correlazione con l’età: la salute viene ritenuta passabile o addirittura scadente dal 50% del campione superiore ai 55 anni, mentre solo il 13% delle donne dai 15 ai 34 anni la definisce tale. Le donne che svolgono un’occupazione sono più soddisfatte del proprio stato di salute.
Per dare concretezza al proprio impegno nella conquista di salute e benessere, la quasi totalità del campione (circa l’80% delle intervistate) afferma che sarebbe felice di fare maggiore esercizio fisico ma trova nel poco tempo a disposizione il maggiore ostacolo. L’indagine ha fatto emergere con evidenza gli elementi di aggregazione e socializzazione correlati con l’attività sportiva, un aspetto che sembra essere ancora più rilevante con l’avanzare dell’età.

Autore: Patrizia Valentina Arcuri

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE