Aritmologia

L’aritmia (si pronuncia “a-RIT-mi-a”) non è altro che un ritmo del battito cardiaco anormale. Può essere considerato tale se risulta irregolare (Fibrillazione: atriale/ventricolare), troppo rapido (Tachicardia) o troppo lento (Bradicardia).

 

 

Quali sono i fattori che determinano le aritmie?

Numerose condizioni e sostanze influiscono sul ritmo-cardiaco. Malattie come diabete, ipertensione, disturbi cardiaci, pneumopatia cronica ostruttiva ed ipertiroidismo possono essere responsabili di aritmie. L’assunzione di alcool e di certe droghe può indurre aritmia come pure la disassuefazione dalla droga. Alcuni soggetti sono nati con una predisposizione a sviluppare un’aritmia. Alcune persone presentano danni al sistema elettrico cardiaco a causa di un attacco cardiaco o veleni. Anche instabilità emotive, caffeina e gravidanza interagiscono sull’attività cardiaca. Individuare la causa di un’aritmia è importante in quanto il trattamento dipende dall’evento o condizione che la provoca. Il medico potrà ordinare lo svolgimento di test e procedure volte a diagnosticare la causa dell’aritmia.

 

RICERCA

Cerca negli approfondimenti
e negli articoli:

ARTICOLI

LA VOCE DEL CUORE